Chat with us, powered by LiveChat Tutto quello che c'è da sapere sulla caduta dei capelli durante il trattamento FIVET

Tutto quello che c'è da sapere sulla caduta dei capelli durante il trattamento FIVET

By MomMed | 30 July 2022 | 0 Comments



Perdere i propri capelli dopo la gravidanza non è un fenomeno sconosciuto. Il modo in cui la perdita di capelli aumenta dopo il parto diventa un incubo per le neomamme. Il sollievo più grande, tuttavia, è che la salute dei capelli viene ripristinata in pochi mesi. La FIV non è diversa. Sebbene la fecondazione avvenga in vitro, i processi successivi all'impianto sono simili a quelli della gravidanza naturale. Quindi, le ragioni della caduta dei capelli sono le stesse in entrambi i casi? Parliamo in dettaglio della caduta dei capelli durante il trattamento FIV.
 

I motivi della caduta dei capelli in gravidanza

Durante la gravidanza il corpo subisce un mare di cambiamenti, il più profondo dei quali è quello ormonale. Esiste una forte correlazione tra gli ormoni e la salute dei capelli. Questo rende evidente l'effetto della gravidanza sulla caduta dei capelli.
 
Di solito, la maggior parte delle donne gode di una chioma folta e rigogliosa durante la gravidanza. Ciò è dovuto all'aumento dei livelli di estrogeni. Gli estrogeni mettono molti follicoli piliferi in fase di riposo. Questo impedisce ai capelli di quei follicoli di cadere.
 
Dopo il parto, quando i livelli di estrogeni tornano alla normalità, i follicoli iniziano a sposare i capelli. Questo fa sì che la caduta dei capelli appaia abbondante e possa provocare un diradamento diffuso, in cui i capelli sul cuoio capelluto appaiono complessivamente scarsi. Questo fenomeno viene definito telogen effluvium.
 
Dopo alcuni mesi, si prevede che la salute dei capelli sarà ripristinata. Si può quindi dedurre che la perdita di capelli non è una conseguenza precisa della gravidanza. Si tratta dello spargimento di capelli la cui caduta era dovuta da tempo all'effetto degli estrogeni e dello stress nel corpo.
 
Sebbene la perdita di capelli si noti spesso in modo significativo dopo la gravidanza, alcune donne possono sperimentarla durante la gravidanza. Ciò può essere dovuto all'effetto del progesterone che porta alla secchezza e alla rottura delle ciocche di capelli. È chiaramente l'interazione degli ormoni che è responsabile della caduta dei capelli in gravidanza.

 

Fasi della FIV

Il ciclo di FIV procede attraverso una serie di fasi:
 
Stimolazione delle ovaie e prelievo degli ovuli: vi verranno somministrati l'ormone follicolo-stimolante e l'ormone luteinizzante per facilitare lo sviluppo di più ovuli. Dopo una settimana o quindici giorni di trattamento con FSH e LH, viene somministrato l'HCG per favorire la maturazione degli ovuli. Poi, prima dell'ovulazione, gli ovuli vengono prelevati con l'aiuto dell'ecografia transvaginale. Durante l'aspirazione degli ovuli, molto probabilmente vi verrà somministrata una dose raccomandata di progesterone per preparare il rivestimento uterino all'impianto e alla gravidanza prevista.
 
Fecondazione in vitro: I vostri ovuli saranno poi mescolati con lo sperma raccolto dal vostro partner per permettere la fecondazione. Se la qualità dello sperma presenta un problema, si procede all'iniezione intracitoplasmatica dello sperma. In questo caso, uno spermatozoo sano viene iniettato nell'ovulo per garantire la fecondazione.
 
Trasferimento dell'embrione: dopo il successo della fecondazione, uno o pochi embrioni vengono rilasciati nell'utero attraverso un catetere e una siringa. All'interno dell'utero, almeno un embrione dovrebbe schiudersi dalla zona pellucida, la membrana in cui era racchiuso, e impiantarsi nella parete dell'utero.


 
Perdita di capelli durante la FIV

La perdita di capelli durante il trattamento di FIV potrebbe non verificarsi per tutte le donne. Tuttavia, non è saggio non riconoscere questa possibilità. Poiché la FIV porta alla gravidanza, la perdita di capelli durante la FIV può essere attribuita alle stesse ragioni della perdita di capelli durante la gravidanza.
 
Inoltre, bisogna considerare che la FIV comporta una terapia ormonale aggiuntiva. Questo fa sì che gli ormoni dell'organismo vadano in tilt e subiscano fluttuazioni improvvise. Pertanto, in alcuni casi gli effetti sul ciclo naturale dei capelli possono essere un po' più gravi rispetto alla gravidanza naturale.
 
Lo stress del concepimento durante il trattamento di fecondazione in vitro ha spesso una miriade di manifestazioni fisiche. Lo stress spinge molti follicoli piliferi alla fase di riposo. Anche la somministrazione di estrogeni sinergizza l'effetto. Se la gravidanza non si verifica e l'organismo si libera dello stress e degli alti livelli di estrogeni, può verificarsi una caduta abbondante di capelli che porta a un diradamento diffuso. Anche questa è una causa di telogen effluvium.
 
In caso di successo della FIV, i livelli di estrogeni continuano a rimanere elevati. Pertanto, durante il periodo di gestazione, è improbabile che si verifichi una perdita di capelli. È possibile, tuttavia, che dopo il parto si verifichi la caduta di ciuffi di capelli.

 

Cause correlate

La perdita di capelli durante il trattamento di fecondazione in vitro potrebbe non verificarsi solo a causa del cambiamento degli ormoni. Potrebbero esserci alcune condizioni di base che contribuiscono alla stessa. Le donne in gravidanza sono più soggette a diventare anemiche se non assumono dosi adeguate di integratori di ferro. Questo spesso causa la caduta dei capelli.
 
Anche altre carenze nutrizionali non supportano la crescita dei capelli e ne provocano la caduta. In alcuni casi, si potrebbe avere una condizione genetica che può provocare la caduta dei capelli e che si scatena a causa delle fluttuazioni ormonali durante il trattamento FIV. L'eccessivo stress durante il trattamento FIV può anche scatenare alcune condizioni autoimmuni come l'alopecia, che può portare a chiazze calve sulla testa.
 
Sebbene la maggior parte di queste condizioni sia reversibile, quasi tutte sono gestibili. Tuttavia, è importante osservare l'andamento della caduta dei capelli e consultare il medico nel caso in cui questa raggiunga livelli preoccupanti. Individuare tempestivamente la causa principale può aiutare a preparare il corpo alla gravidanza, a escludere carenze e ad aumentare l'efficacia del trattamento.
 

Conclusione

Se il medico concorda sul fatto che la perdita di capelli durante il trattamento di fecondazione in vitro è solo il risultato della fluttuazione dei livelli ormonali, allora state tranquille. Il problema si risolverà da solo. In caso di grave perdita di capelli, potrebbe esservi prescritto del minoxidil per alleviare la condizione. Tuttavia, il medico vi chiederà di aspettare fino al parto e, preferibilmente, fino al termine del periodo di allattamento per iniziare il trattamento, che è considerato più sicuro per il bambino.
 
Se la perdita di capelli durante il trattamento di fecondazione in vitro è dovuta a qualche carenza, a un disturbo genetico o a gravi effetti collaterali di un farmaco per la fertilità, non esitate a discutere con il vostro medico i possibili trattamenti e le opzioni alternative.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked. *
Name
E-mail
Content
Verification code