Chat with us, powered by LiveChat Che cos'è la dieta PCOS e come può aiutare a gestire la PCOS?

Che cos'è la dieta PCOS e come può aiutare a gestire la PCOS?

By MomMed | 02 August 2022 | 0 Comments



La PCOS è emersa come una delle ragioni più importanti per i sintomi maschili, il fallimento della gravidanza e gli aborti spontanei tra le donne. Non essendo disponibili farmaci adeguati, diventa difficile affrontare questa condizione.
 
Anche se alle pazienti affette da PCOS vengono prescritti farmaci clinici per ridurre l'impatto dei sintomi, essi svolgono un ruolo minimo nel trattamento. L'unica soluzione possibile per la PCOS è osservare uno stile di vita sano con abitudini alimentari adatte alla PCOS.

 

Perché la dieta per la PCOS è importante?

Il fatto che rimanere affamati con la PCOS sia utile è solo un mito. È certamente necessario mangiare, ma quello che si mangia è l'unica cosa che conta. La PCOS è caratterizzata da uno squilibrio ormonale degli androgeni e degli ormoni femminili. Questo squilibrio ormonale porta a una produzione e a un rilascio irregolare di ovuli dall'ovaio, con conseguenti disturbi del ciclo mestruale.
 
Sarebbe meglio optare per una dieta che impedisca un'improvvisa impennata degli ormoni nel corpo. Lo zucchero, soprattutto quello raffinato, provoca un aumento dei livelli di glucosio nell'organismo, che è uno dei principali responsabili del peggioramento e del precipitare dei sintomi della PCOS.

Più alimenti crudi, naturali e meno elaborati si consumano, più si possono affrontare e gestire i sintomi.
Gli alimenti e le bevande che consumate contribuiranno a stabilizzare i livelli ormonali o addirittura a peggiorarli, quindi scegliete con saggezza.

 

Cosa mangiare in una dieta per la PCOS?

Contrariamente a quanto alcuni pensano, la dieta per la PCOS non è completamente diversa dalle diete standard. Sono solo la qualità e i tempi che contano. Piani dietetici come il digiuno intermittente e la chetogenesi sono senza dubbio utili per perdere peso, ma non servono a nulla nella PCOS, soprattutto se bisogna seguirli per tutta la vita.

Non saltare i pasti
È assolutamente consigliato non saltare alcun pasto durante una dieta per la PCOS. Questa dieta non è pensata solo per la perdita di peso, ma per regolare i livelli ormonali; quindi, assicuratevi di non morire di fame. Infatti, si consiglia di consumare tutti e tre i pasti, ma in quantità controllata.

Mangiare cibi ricchi di sostanze nutritive
La vostra dieta deve essere ricca di sostanze nutritive; optate quindi per pane integrale, grassi sani e proteine. Il consumo di calorie vuote può provocare un aumento di peso e alterare ulteriormente i livelli ormonali.
Invece di mangiare molto una volta sola, dividete i pasti in modo uniforme per evitare fluttuazioni del livello di glucosio.

Alimenti a basso indice glicemico (IG)
È bene preferire gli alimenti a basso indice glicemico (IG), poiché digeriscono i cibi lentamente e non accelerano i livelli di insulina. Con livelli di insulina controllati, anche gli squilibri ormonali dovuti alla PCOS possono diminuire. Gli alimenti a basso indice glicemico includono cibi a basso contenuto di carboidrati, prodotti non trasformati, agrumi naturali, verdure amidacee, legumi e cereali.

Includere le proteine nella dieta
Per quanto una paziente PCOS possa sembrare fisicamente in forma, il suo sistema metabolico è debole. Pertanto, per combattere adeguatamente la condizione, ha bisogno di alimenti ricchi di energia come le proteine. Scegliete proteine a basso contenuto di colesterolo, come il pesce, la carne di manzo e di agnello, perché non solo sono poco caloriche, ma sono anche altamente energizzanti.

Preferire cibi non elaborati
Le pazienti affette da PCOS devono rigorosamente evitare i fast food elaborati. Questi alimenti sono ricchi di colesterolo, hanno un eccesso di calorie e possono ostacolare notevolmente l'equilibrio ormonale.
 
Anche i sintomi della PCOS, come l'irsutismo e l'acne, possono peggiorare consumando cibi da fast food. Preferite invece alimenti non elaborati come carne, legumi e verdure biologiche quando seguite una dieta per la PCOS. I succhi di carota, mela e aloe-vera sono molto idratanti e fanno bene alla PCOS.

Provate le spezie salutari
Non molti lo sanno, ma le spezie salutari come la cannella e la curcuma sono considerate dei soppressori della PCOS. Si tratta di ingredienti antinfiammatori che fanno davvero bene all'infiammazione della PCOS. L'estratto di cannella può stabilizzare i livelli ormonali e aiutare a regolare il ciclo mestruale.

Evitare i prodotti fritti.
Evitare i cibi fritti è uno degli obiettivi più importanti della dieta PCOS. Soprattutto se siete costantemente alle prese con l'aumento di peso e l'infertilità, sradicate dalla vostra vita i prodotti fritti, in particolare quelli dei fast food.

 

Conclusione

Oltre a una dieta equilibrata, anche un regime di esercizio fisico adeguato è essenziale per affrontare la PCOS. Non è necessario fare allenamenti intensi perché possono innescare l'aumento del cortisolo, ma è sufficiente dedicarsi a una leggera attività fisica quotidiana con una dieta adeguata.
 
Con l'aiuto di un regime equilibrato, è possibile migliorare la qualità della vita anche con una condizione come la PCOS. I sintomi della PCOS, come l'obesità, l'irregolarità del ciclo mestruale, l'acne e il suo aggravamento, possono essere efficacemente evitati adottando le misure sopra menzionate.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked. *
Name
E-mail
Content
Verification code