Chat with us, powered by LiveChat Sintomi e segni che indicano la presenza della sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)

Sintomi e segni che indicano la presenza della sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)

By MomMed | 11 August 2022 | 0 Comments



La diagnosi di sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) viene fatta da un esperto del settore, di solito un ginecologo, dopo aver consultato la paziente, averla visitata e aver effettuato indagini come esami del sangue ed ecografie dell'addome e della regione pelvica.

Tuttavia, ci sono alcuni sintomi e segni che possono suggerire che si è affetti da PCOS e che richiedono una visita medica per una valutazione adeguata. Questi sintomi e segni non devono essere valutati isolatamente e la diagnosi di solito richiede la presenza di almeno due o più di essi. Inoltre, esistono altre condizioni di salute che possono dare origine a segni e sintomi simili a quelli della PCOS ed è per questo che è importante rivolgersi a un esperto per escludere queste altre cause prima di stabilire una diagnosi di PCOS.

Alcuni dei sintomi della PCOS sono:

 

Irsutismo

L'irsutismo si riferisce a un modello maschile e a una crescita eccessiva di peli in una donna. Ciò significa che una donna affetta da PCOS può presentare peli facciali tipici degli uomini, come barba, petto villoso, schiena villosa e anche una distribuzione dei peli pubici di tipo maschile. Circa 5 donne su 10 affette da PCOS presentano irsutismo. L'irsutismo è dovuto all'elevato livello di ormoni maschili circolanti (androgeni) che si riscontra nelle donne con PCOS.
 

Acne

L'acne è un reperto comune nelle donne con PCOS. Anch'essa è dovuta ai livelli eccessivi di ormoni maschili circolanti (androgeni) nel loro corpo.
 

Alopecia

Una certa percentuale di donne affette da PCOS presenta anche alopecia (perdita di capelli), anch'essa dovuta all'elevato livello di ormoni maschili circolanti (androgeni).
 

Irregolarità mestruali

Si presentano di solito sotto forma di mestruazioni ridotte (oligomenorrea) o assenti (amenorrea). Nella maggior parte delle donne il ciclo mestruale normale si verifica una volta al mese (durata del ciclo 28 giorni). Tuttavia, quando una donna ha le mestruazioni una volta ogni 3 mesi o più, si parla di oligomenorrea e quando una donna non ha affatto le mestruazioni, si parla di amenorrea.

La PCOS è più comunemente associata all'amenorrea secondaria, in cui le mestruazioni cessano in una donna che un tempo era mestruata. Tuttavia, l'amenorrea primaria può essere riscontrata nelle adolescenti con PCOS ad esordio precoce, in cui un'adolescente sviluppa la PCOS anche prima dell'inizio delle mestruazioni.  Nella maggior parte dei casi di amenorrea secondaria, il ciclo mestruale passa prima all'oligomenorrea e poi progredisce fino alla completa cessazione (amenorrea).


Infertilità

 L'infertilità nella PCOS può essere di tipo primario, quando la donna non è mai rimasta incinta, o di tipo secondario, quando una donna che è rimasta incinta in passato ha difficoltà a rimanere incinta di nuovo. La PCOS è la causa più comune di infertilità anovulatoria. La maggior parte delle donne affette da PCOS presenta problemi di ovulazione e livelli elevati di androgeni.    Circa il 90-95% delle donne anovulatorie che cercano un trattamento per l'infertilità hanno la PCOS. Le donne possono scoprire di avere la PCOS solo dopo aver cercato un trattamento per l'infertilità.

Ciò significa che una donna con PCOS non ovula regolarmente.  Il ciclo mestruale di una donna con PCOS viene quindi definito ciclo anovulatorio. Quando non c'è ovulazione, non c'è rilascio di ovuli che gli spermatozoi possano fecondare per formare un bambino. Per questo motivo le donne affette da PCOS sono spesso affette da infertilità.

 

Obesità

L'obesità è un dato comune nelle donne con PCOS e tra il 40 e l'80% delle donne affette da questa patologia risulta essere in sovrappeso o obeso. Negli Stati Uniti, alcuni studi riportano che la prevalenza di sovrappeso e obesità nelle donne con PCOS raggiunge l'80%.

L'obesità è una caratteristica riconosciuta della PCOS ed è stato dimostrato che è associata a un aumento del rischio di tutti gli altri sintomi sopra descritti.

 

Resistenza all'insulina

L'insulino-resistenza è un dato comune nella PCOS, indipendente dall'obesità. Questo difetto è indipendente dall'obesità, ma sostanzialmente peggiorato da essa. Si parla anche di alterata tolleranza al glucosio, il che significa che l'individuo ha problemi con il metabolismo del glucosio nell'organismo, come accade nelle persone affette da diabete. L'obesità, l'insulino-resistenza e gli eccessivi livelli di ormoni maschili, tutti fattori comunemente riscontrati nelle donne con PCOS, aumentano il rischio di malattie cardiovascolari e di diabete mellito.
 

Ovaie policistiche

Significa semplicemente che nell'ovaio sono presenti più cisti. Può trattarsi di un reperto accidentale quando si esegue un'ecografia per un altro scopo o quando una donna viene valutata per uno dei sintomi di cui sopra. Tuttavia, per diagnosticare la PCOS devono essere presenti più di 12 cisti di 2-9 mm.
Ne consegue che i suddetti segni e sintomi della PCOS non sono specifici della PCOS e possono essere riscontrati in altre condizioni, pertanto è opportuno recarsi dal medico per una valutazione e una gestione adeguate.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked. *
Name
E-mail
Content
Verification code