Chat with us, powered by LiveChat Si può rimanere incinta durante l'allattamento?

Si può rimanere incinta durante l'allattamento?

By MomMed | 29 August 2022 | 0 Comments



Avete sentito altre mamme parlare di come intendono usare l'allattamento al seno come forma di controllo delle nascite? Se è così, potreste chiedervi se funziona davvero! Dopo tutto, sarebbe molto comodo non doversi preoccupare della pianificazione familiare per un po' di tempo, mentre ci si adatta all'ultimo arrivato. 

Tuttavia, affidarsi all'allattamento come forma di contraccezione potrebbe non essere la scelta più affidabile. Ecco alcune cose da tenere in considerazione per quanto riguarda le possibilità di rimanere incinta durante l'allattamento. 

 

L'allattamento al seno può impedire l'ovulazione... ma solo in determinate circostanze

Il modo in cui l'allattamento al seno può prevenire la gravidanza in alcune circostanze è ritardare l'ovulazione durante il periodo post-partum. Tuttavia, ci sono alcune cose da tenere a mente se si conta su questo ritardo per prevenire la gravidanza. 

In primo luogo, l'ovulazione viene ritardata solo quando si allatta esclusivamente al seno a richiesta, non si somministrano al bambino cibi solidi o latte artificiale e si allatta almeno ogni 3-4 ore. 

In secondo luogo, se non si monitora attentamente l'ovulazione, si potrebbe perdere la prima ovulazione dopo il parto, poiché le mestruazioni si avranno solo dopo l'ovulazione. Se si hanno rapporti sessuali non protetti, è ancora possibile che l'ovulazione iniziale porti a una gravidanza prima di avere la prima mestruazione post-partum. 

E terzo: non funziona per tutte. Poiché tutte le donne rispondono in modo diverso agli sbalzi ormonali dell'allattamento al seno, è possibile che si allatti 24 ore su 24 e che il ciclo ricominci comunque.  

 

L'allattamento al seno può ritardare le mestruazioni, ma questo non significa che non siate fertili.

Come già detto, il fatto che non vi siano ancora tornate le mestruazioni non significa che non abbiate ricominciato a ovulare, poiché la prima mestruazione avverrà circa due settimane dopo la prima ovulazione dopo il parto. 

Se siete costanti nel controllare l'ovulazione anche prima del ritorno delle mestruazioni, potreste ancora sentirvi a vostro agio nell'usare l'allattamento al seno come forma di controllo delle nascite. Tuttavia, anche chi ha esperienza nel seguire il proprio ciclo può talvolta confondersi o non cogliere i segnali dell'ovulazione a causa dell'influenza degli ormoni dell'allattamento! 

Se pensate che il vostro ciclo possa tornare presto, provate a fare dei test di ovulazione a casa per capire se è sicuro continuare ad avere rapporti sessuali non protetti. Una volta che avrete ricominciato a ovulare regolarmente, dovreste essere in grado di riprendere la routine del monitoraggio regolare e dei test di ovulazione per determinare quando siete fertili. 

 

L'allattamento al seno può causare cicli imprevedibili e rendere difficile il monitoraggio della fertilità

Poiché gli ormoni dell'allattamento possono fluttuare così rapidamente, seguire la fertilità durante il percorso di allattamento può essere difficile. 

Anche una cosa semplice come il fatto che il bambino dorma un paio d'ore in più del normale o che trascorra la giornata con un'altra persona può essere sufficiente a modificare drasticamente i vostri ormoni, portando a una possibile ovulazione. 

Per alcune donne, inoltre, può essere più difficile riconoscere i sintomi abituali dell'ovulazione, come ad esempio il seno tenero, a causa dei cambiamenti del corpo che si verificano quotidianamente con l'allattamento al seno. Per questi motivi, anche chi ha esperienza nel monitoraggio della fertilità può ritrovarsi confuso o insicuro sul momento del ciclo durante l'allattamento. 


L'allattamento al seno come anticoncezionale non funziona a lungo, se non del tutto 

Anche quando l'allattamento al seno si rivela una forma efficace di controllo delle nascite per alcune donne, questi effetti si perdono quando i bambini iniziano ad aggiungere cibi solidi alla loro dieta o a dormire più a lungo durante la notte. 

Anche se fatto alla perfezione, l'allattamento al seno come anticoncezionale sarà efficace solo per circa sei mesi dopo il parto. Per questo motivo è importante decidere per tempo come si intende pianificare la famiglia dopo il periodo iniziale del post-partum. 

I sei mesi con un nuovo bambino possono volare! Non lasciatevi impreparare per la prossima fase della vita, soprattutto se non siete pronte ad aggiungere subito un altro piccolo alla vostra famiglia. 

 

Altri metodi anticoncezionali sono stati ritenuti sicuri ed efficaci durante l'allattamento al seno

Molte forme convenzionali di controllo delle nascite sono state approvate come sicure per l'uso durante l'allattamento e vale la pena prenderle in considerazione. Parlate con il vostro medico curante (il controllo postparto di sei settimane è un'ottima occasione!) per sapere quali forme di controllo delle nascite sono adatte al vostro caso. 

Alcune forme ormonali di controllo delle nascite molto diffuse tra le mamme che allattano sono le minipillole, gli IUD ormonali e gli impianti. Queste forme sono generalmente considerate sicure per l'uso non appena si è autorizzati all'attività sessuale dopo il parto. 

Se non vi sentite a vostro agio nell'uso di anticoncezionali ormonali durante l'allattamento, potreste preferire opzioni come lo IUD al rame, il preservativo o il diaframma. Assicuratevi di tenere conto del vostro stile di vita e di eventuali condizioni di salute quando scegliete il vostro anticoncezionale! Il vostro medico curante vi fornirà maggiori informazioni su ogni tipo di prodotto, sui suoi benefici e sui potenziali effetti collaterali a cui prestare attenzione. 

 

Cosa succede se si sta cercando di rimanere incinta durante l'allattamento? 

Mentre molte mamme si concentrano sulla prevenzione della gravidanza per un po' di tempo dopo aver avuto un nuovo bambino, alcune donne pensano il contrario! 

Sia che il pensiero di una distanza ravvicinata di età tra fratelli vi alletti, sia che sentiate di dover riprovare subito a causa di problemi di fertilità, l'idea che l'allattamento al seno del vostro bambino possa impedirvi di rimanere incinta subito è una preoccupazione reale per alcune donne. 

Se state utilizzando trattamenti per la fertilità al fine di ottenere subito una nuova gravidanza, potreste dover discutere con il vostro team di cura della possibilità di continuare ad allattare il vostro bambino. Alcuni trattamenti per la fertilità non sono considerati sicuri da usare durante l'allattamento al seno, e potreste dover scegliere tra le due cose. 

Tuttavia, se volete semplicemente iniziare subito a provare a rimanere incinta, considerate prima il motivo per cui volete farlo. Spesso il pensiero di un nuovo bambino coccoloso è piacevole, ma ricordate che probabilmente avrete un bambino mobile da inseguire e potreste non essere in grado di godervi le coccole di questo nuovo bambino la seconda volta! 

Se siete ancora convinte che una piccola differenza di età sia giusta per voi, potete sempre provare ad allungare le poppate notturne o ad aggiungere uno o due biberon di latte artificiale al programma di alimentazione del vostro bambino per incoraggiare il ritorno del ciclo. Potreste avere bisogno di fare di nuovo scorta di test di gravidanza prima di accorgervene! 

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked. *
Name
E-mail
Content
Verification code