Chat with us, powered by LiveChat SI PUÒ ALLATTARE CON LA MASTITE?

SI PUÒ ALLATTARE CON LA MASTITE?

By MomMed | 02 September 2022 | 0 Comments



SI PUÒ CONTINUARE AD ALLATTARE CON LA MASTITE?

Sì, si può continuare ad allattare il bambino con la mastite. Un'infezione al seno non può essere trasmessa al bambino che allatta attraverso il latte materno. Il latte materno possiede infatti qualità antibatteriche che aiutano i bambini a combattere le malattie. Il bambino è al sicuro quando il medico gli somministra antibiotici per la mastite.

In caso di mastite, l'allattamento può essere doloroso. Ma l'allattamento aiuta a muovere il latte attraverso i dotti lattiferi, favorendone l'allargamento. Durante l'allattamento, il bambino deve essere allattato prima sul seno affetto da mastite. In questo modo si evita che il latte rimanga nei dotti lattiferi e favorisca la crescita dei germi.

L'idea che allattare il bambino quando si ha un'infezione al seno sia dannoso per lui è falsa: le caratteristiche antibatteriche del latte umano proteggono il bambino dalle infezioni. Se avete un'infezione al seno, un dotto ostruito o un seno doloroso, dovreste continuare ad allattare per accelerare la vostra guarigione.

 

VANTAGGI DELL'ALLATTAMENTO AL SENO IN CASO DI MASTITE:

L'allattamento frequente favorisce l'apertura della regione ostruita, riduce l'infiammazione e offre comfort. Molte donne scoprono che cambiando la posizione in cui allattano, tutte le parti del seno vengono svuotate in modo più efficace. Se usate spesso la posizione a culla, provate la posizione a frizione ("calcio" o "rugby") o l'allattamento in posizione sdraiata.

Poiché la madre e il bambino sono spesso colonizzati dagli stessi organismi al momento della comparsa della mastite, l'allattamento può continuare durante un episodio di mastite senza temere che il bambino possa contrarre la malattia batterica.

Inoltre, è stato dimostrato che il latte proveniente da un seno con mastite contiene quantità maggiori di diverse sostanze antinfiammatorie che potrebbero giovare al bambino.

 

COME POSSO ALLATTARE CON LA MASTITE?

1)Il riposo è fondamentale per guarire dalle infezioni al seno, dai dotti ostruiti e dal dolore al seno. Provate a sdraiarvi a letto e a fare un pisolino con il vostro bambino vicino.
2)Il sonno sicuro favorisce l'allattamento frequente, che può svuotare il seno.
3)Per ridurre le visite fuori dal letto, tenete a portata di mano scorte come pannolini, giocattoli, libri, il telefono e un bicchiere d'acqua.
4)Prima di allattare, si può aiutare il seno a svuotarsi ulteriormente massaggiando delicatamente l'area dolorante e utilizzando calore umido o secco con un cuscinetto riscaldante o una borsa dell'acqua calda.
5)Molte mamme trovano che fare la doccia o il bagno e strofinare delicatamente il seno dolorante con un panno caldo sia un trattamento piacevole durante un periodo di stress.
Un altro metodo consiste nell'immergere il seno dolorante per circa dieci minuti tre volte al giorno mentre si è sedute sopra una bacinella di acqua calda. Inoltre, in questo modo si eliminano le secrezioni di latte secco che potrebbero ostacolare la fuoriuscita del latte dal capezzolo.
6)Per aiutare a liberare il dotto ostruito, allattate subito quando il seno è ancora caldo.
7)Allattare regolarmente. Non rimandate o omettete i pasti. Ogni volta che il bambino ha fame, allattatelo (alimentazione a richiesta). In questo modo i dotti lattiferi si mantengono liberi. Nei primi giorni dopo il parto, il neonato potrebbe aver bisogno di essere svegliato per essere allattato.
8)Pianificate un orario e un luogo per esprimere o tirare il latte materno se sapete che passeranno più di quattro ore prima che possiate allattare il vostro bambino.
9)Posizionare correttamente il bambino per l'allattamento. Questo significa tenere il bambino contro il petto. Dopo il capezzolo, il bambino deve attaccarsi all'areola. Un allattamento scorretto, come quello che prevede di mettere la bocca del bambino esclusivamente sul capezzolo, può causare problemi. I capezzoli possono rompersi o ferirsi. Inoltre, il bambino potrebbe non svuotare correttamente il seno. Se i capezzoli sono piatti, massaggiate l'areola e usate il pollice e le dita per spingere delicatamente il capezzolo verso l'esterno.
10)Posizioni alternative per l'allattamento possono aiutare a svuotare completamente il seno. La posizione australiana, la posizione a culla, la posizione a culla incrociata, la posizione a calcio e la posizione laterale sono solo alcune delle posizioni di allattamento.
11)Utilizzare impacchi caldi e freddi: Un impacco di calore utilizzato immediatamente prima della poppata favorisce il flusso del latte e lo sblocco dei dotti lattiferi, mentre il ghiaccio sulla regione può aiutare a ridurre il gonfiore tra un pasto e l'altro.
12)Animazione del dolore: L'ibuprofene e il paracetamolo sono sicuri da usare durante l'allattamento e possono aiutare a superare il dolore.
13) Prendetevi cura di voi stesse: Bevete fino a due litri di acqua al giorno. E riposate il più possibile.
14)Massaggio: Quando si allatta o si esprime, o quando si fa una doccia o un bagno caldo, massaggiare eventuali protuberanze in direzione del capezzolo può essere utile.


QUANDO INTERROMPERE L'ALLATTAMENTO AL SENO IN CASO DI MASTITE?

La mastite aumenta il rischio di trasmissione verticale del virus dell'immunodeficienza umana (HIV) dalla madre al bambino. Questo aspetto è fondamentale nei Paesi sottosviluppati, perché le madri sieropositive possono allattare i loro bambini. L'Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia alle madri che allattano con infezione da HIV di imparare a prevenire la mastite. A quelle che hanno già la mastite si consiglia di interrompere l'allattamento dalla parte affetta fino alla guarigione della malattia.
 

CONCLUSIONE:

L'allattamento al seno non comporta rischi per il bambino; aumenta la probabilità che la mastite si risolva e consente l'evacuazione più efficace del latte materno dalla regione colpita. Tuttavia, alcuni neonati potrebbero non gradire il sapore del latte proveniente dal seno malato, forse a causa del livello di sale più elevato. In queste circostanze il latte può essere tirato e gettato via.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked. *
Name
E-mail
Content
Verification code