Chat with us, powered by LiveChat COME ELIMINARE LA MASTITE?

COME ELIMINARE LA MASTITE?

By MomMed | 21 October 2022 | 0 Comments


Se pensate di avere una mastite, rivolgetevi al vostro medico o a un consulente per l'allattamento. È possibile adottare semplici misure a casa per aiutarla a migliorare prima che si sviluppi un'infezione pericolosa. Tuttavia, se i rimedi casalinghi non sembrano funzionare, è consigliabile programmare una visita medica nelle prime 24-48 ore.

MODI PER ELIMINARE LA MASTITE A CASA:

Riposo
Quando si soffre di mastite, è fondamentale prendersi cura di sé. Anche se sembra impossibile mentre ci si prende cura di un bambino, fate del vostro meglio per rimanere a letto o per prendervi una pausa dal lavoro quotidiano. Se possibile, pensate di farvi assistere da un amico o da un familiare per qualche giorno o di chiedere al vostro coniuge di prendersi qualche giorno di ferie.

Allattamento frequente
Cercate di tenere il bambino vicino a voi mentre siete a letto e di offrirgli il seno il più frequentemente possibile o almeno ogni due ore durante la giornata. Offrite entrambi i lati, in modo che uno dei due non si ingorghi, ma assicuratevi di iniziare dal lato meno gradito. All'inizio del pasto, i bambini spesso succhiano più vigorosamente e questa aspirazione aiuta a eliminare la mastite e a rimuovere i blocchi.

Potreste essere preoccupati se la mastite influisce in qualche modo sul vostro latte. Tuttavia, secondo i medici, il bambino può bere tranquillamente il suo latte. Inoltre, allattare spesso e mantenere un flusso di latte libero può essere una delle difese più efficaci.


Modificare le posture alimentari
Potreste anche modificare il modo in cui tenete il vostro bambino durante la poppata. Prendete in considerazione una presa a calcio se allattate spesso a letto mentre siete appoggiati su un fianco. Quando il bambino si nutre, cambiare la postura può modificare l'angolo di aspirazione, aiutando a liberare i dotti ostruiti.

- Sdraiati su un fianco: Sdraiatevi su un fianco con il bambino rivolto verso il seno mentre siete su un fianco. Tenendo il bambino con una mano, lo si allatta con l'altra. Dopo che il bambino si è agganciato, potete usare il braccio libero per sostenere la testa e l'altro per avvicinare il bambino al vostro corpo.

- Presa di calcio: Mettete il bambino al vostro fianco piegando il gomito. Tenete il bambino con il braccio o la mano sinistra, ad esempio se volete allattare dal seno sinistro. Mentre guidate la testa del bambino con la mano sinistra, offrite il seno sinistro con la destra.
 

Analgesici da banco
Non c'è bisogno di sopportare malesseri, febbre e infiammazioni. Potete ottenere il comfort necessario grazie a diversi antidolorifici da banco (OTC), tra cui Tylenol (acetaminofene) e Advil (ibuprofene), entrambi sicuri per le madri che allattano.

Massaggio
Cominciate subito a massaggiare il seno, preferibilmente durante la poppata; se sentite un punto duro, probabilmente si tratta di un dotto ostruito, più facile da pulire prima che il seno diventi troppo ingorgato e fastidioso.

Un impacco lenitivo
L'ostruzione diventerà più morbida e il flusso di latte sarà favorito dall'applicazione di calore sul seno ingorgato. Mettetevi sopra il lavandino e immergete una salvietta con acqua bollente del rubinetto per avvolgerla sul seno. Quando si raffredda, ripetete l'operazione per mantenere il calore. Gli impacchi caldi aiutano veramente a far scorrere il latte, ma si può usare anche un impacco fresco per calmare il seno dopo la poppata o il pompaggio.

Un bagno o una doccia
Fare la doccia o la vasca da bagno può essere un metodo eccellente per ammorbidire il seno. Se sentite che si sta formando un piccolo blocco, stare sotto la pioggia calda di fronte al getto d'acqua e lasciare che l'acqua lo elimini spesso è utile.

Esprimere o allattare un bambino
Per iniziare a sentirsi meglio, è necessario far uscire il latte dal seno. Pertanto, allattate il vostro bambino il più possibile, assicurandovi che abbia un buon attacco. Alcune donne utilizzano un tiralatte manuale o elettronico per svuotare i dotti lattiferi.

Riparazione dei capezzoli rotti
Se i capezzoli sono dolorosi e si rompono a causa di una cattiva chiusura, l'applicazione di un unguento alla lanolina o l'allattamento al seno favoriscono la guarigione e riducono il rischio di infezione.
 

COME ELIMINARE LA MASTITE IN MODO NATURALE:

Supporto immunitario
La mastite può essere trattata con un rinforzo del sistema immunitario, ma non fa male assumere probiotici e integratori di vitamina C per preparare il corpo a combattere un'infezione.

Cavolo a foglia
Si consiglia di coprire il seno ingrossato con foglie di cavolo quando le donne istintivamente si stringono il seno; questo riduce l'infiammazione.

Ecco una breve istruzione:
1. Mettete in frigorifero alcune foglie di cavolo verde, asciutte e pulite. Tagliarle nella misura più adatta al vostro seno può essere utile.
2. Ad eccezione dei capezzoli, che devono rimanere nudi, coprite tutto il seno con le foglie di cavolo. Se è più semplice, potete anche infilare le foglie in un reggiseno spazioso.
3. Dopo 20 minuti, togliete le foglie di cavolo (o quando si scaldano).
4. Dopo il lavaggio, massaggiate delicatamente il seno per asciugarlo. Quindi gettare le foglie vecchie (e usarne di nuove se si ripete questo procedimento).

Questa terapia può essere praticata fino a tre volte al giorno per 20 minuti ciascuna. Se si intende continuare ad allattare, è bene attenersi a questo tempo consigliato piuttosto che superarlo, perché le foglie di cavolo sono utilizzate anche per aiutare a seccare la produzione di latte.


Piante aromatiche
Secondo una ricerca condotta da una fonte affidabile, anche gli oli essenziali possono essere utili per trattare la mastite. Per esempio, il terpinene, una sostanza presente nell'olio di tea tree, ha attività antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie. Si può usare per via topica mescolandolo con un olio vettore, come l'olio di oliva o di mandorle.

 
Aglio
L'aglio crudo funziona come un antibiotico ad ampio spettro. I vantaggi derivano dalle qualità antibatteriche intrinseche dell'aglio. È necessario l'aglio fresco, poiché le pillole di aglio in polvere che si possono acquistare negli scaffali dei negozi di alimentari non funzionano altrettanto efficacemente.

Il calcio
Questa vitamina favorisce il recupero delle ferite e aiuta l'organismo a reintegrare gli antiossidanti. Mangiare più alimenti ad alto contenuto di vitamina C è un altro approccio per incorporarne di più nella dieta. Questi alimenti includono

arance
peperoni rossi
kiwi
broccoli
cavoletti di Bruxelles
patate
cavolfiore
pomodori




Assunzione di acqua
Bevete altra acqua se non siete sicure. Quando si allatta, il fabbisogno di acqua aumenta notevolmente. Senza che ve ne rendiate conto, potete avere un ritardo.
Più latte si traduce in più poppate e nella possibilità di alleviare dolori e blocchi.

Si consiglia di consumare 13 bicchieri d'acqua al giorno se si allatta. Inoltre, non ci si deve limitare a sorseggiare acqua. Con moderazione, è possibile includere nel proprio regime latte, succhi di frutta, tisane, caffè e bibite.

 

COME SI IDENTIFICA ESATTAMENTE LA MASTITE?

- Un'ecografia può determinare se il nodulo è una massa solida come un tumore o un ascesso pieno di liquido. L'ecografia può anche essere utile per diagnosticare un ascesso in profondità nel seno o per distinguere tra mastite comune e ascesso.

- Le colture possono essere raccolte dal latte materno o dal materiale estratto dall'ascesso con una siringa. Il medico può utilizzare queste informazioni per orientare la scelta degli antibiotici.

- La mastite nelle donne che non allattano al seno e che si sottopongono a mammografia o biopsia mammaria può non migliorare con la terapia. Si tratta di una strategia preventiva, poiché un raro tipo di cancro al seno può causare i sintomi della mastite.

 

COME ELIMINARE VELOCEMENTE LA MASTITE:

Durante l'allattamento, un dotto ostruito può essere spesso eliminato con i metodi di autocura elencati di seguito:
- Assicuratevi di idratarvi bene e di rilassarvi a sufficienza.
- Se l'allattamento al seno non è possibile, esprimete spesso il latte.
- Iniziare a poppare con il seno che fa male, per garantire un drenaggio più frequente.
- Estrarre delicatamente il latte residuo dopo la poppata.
- Se non siete sicuri che il bambino si stia attaccando saldamente al seno, rivolgetevi a un medico esperto.
- Sperimentate diverse posizioni di poppata per vedere quale svuota il seno in modo più efficace.
- Cambiate spesso lato.
- Prima della poppata, scaldate il seno con un impacco caldo, perché a volte questo aiuta il bambino a far uscire il latte.
- Dopo la poppata, utilizzare impacchi freddi per alleviare il dolore, come ad esempio sacchetti di piselli surgelati.
- Durante la poppata, massaggiare il dotto ostruito e usare metodi di accarezzamento per favorire la fuoriuscita del latte.
- Indossare indumenti comodi.
- Per consentire un drenaggio ottimale, orientate il mento del bambino in direzione del dotto ostruito.
- Per alleviare il disagio, coprite il seno con un asciugamano imbevuto di acqua calda.
- Per alleviare il dolore, immergete un panno in acqua calda e applicatelo sul seno. 
- Riposare e idratarsi a sufficienza
- Usare ibuprofene o paracetamolo per trattare eventuali disturbi o febbre.
- Se state allattando, continuate a farlo.
- Iniziate ad allattare mettendo prima il seno dolorante.
- Quando il bambino è tra una poppata e l'altra, esprimere il latte materno.
- Passate dalla zona grumosa o dolorosa verso il capezzolo per favorire il flusso del latte e massaggiate il seno per rimuovere eventuali ostruzioni.
- Finché non vi sentite meglio, evitate di indossare indumenti intimi troppo stretti.
- Evitare l'assunzione di aspirina

 

CONCLUSIONE:

Il passo più importante è continuare ad allattare (anche se può essere doloroso). Se si smette di allattare, l'ostruzione non farà che peggiorare. In caso di infezione, l'allattamento al seno non danneggia il bambino (anche se il latte può avere un sapore leggermente salato).

Assicuratevi che il bambino sia ben allacciato e cercate di allattarlo da otto a dodici volte al giorno (anche di notte). Prima della poppata, provate a mettere un asciugamano caldo sul seno per ridurre il disagio e favorire il riflesso di discesa. Dopo le poppate, assicuratevi di rimuovere il latte materno rimasto tirandolo manualmente o meccanicamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked. *
Name
E-mail
Content
Verification code